fbpx

Poiché la caccia è un’attività così radicata in Spagna, nel nostro paese ci sono numerosi allevamenti di caccia.

La maggior parte delle grandi fattorie sono distribuite tra Castilla La Mancha ed Extremadura, il che rende più facile per Sierra Wild raccogliere i pezzi grazie alla nostra posizione geografica a Ciudad Real.

Se vuoi conoscere i 15 più grandi allevamenti di caccia in Spagna e dove si trovano, continua a leggere.

 

RILEVANZA DELL’ATTIVITÀ DI CACCIA IN SPAGNA

 

La caccia è un’attività che ha radici profonde nel nostro paese. Secondo uno studio pubblicato nel 2018 dalla Fondazione ARTEMISAN, l’attività di caccia genera 6,475 milioni di euro in Spagna, creando 187.000 posti di lavoro.

La società di consulenza Deloitte, a sua volta, ha stimato in 300 milioni di euro l’importo che i cacciatori investono nella conservazione della natura.

Alla luce di questi dati, non sorprende che nel nostro Paese esistano vasti terreni di caccia. La cifra totale sale a 1.699 grandi riserve di caccia, che occupano il 4,1% del territorio del nostro paese, alcune delle quali associate a programmi di recupero di specie come la lince nei Montes de Toledo.

Se vuoi conoscere le 15 riserve di caccia piú importanti in Spagna e dove si trovano, continua a leggere.

 

Valdepuercas (Cáceres)

Situato nel comune di Alía Cáceres, con una superficie di 18.000 ettari, è di proprietà dell’imprenditore basco José María Aristrain. L’azienda agricola è stata ampliata lo scorso anno, con l’aggiunta del terreno La Pintora.

 

La Almoraima (Cádiz)

Occupa 16.000 ettari ed è gestito dalla Junta de Andalucía. È un’area naturale, dove l’attività venatoria convive con l’agricoltura, l’allevamento, il turismo (c’è una Casa Conventuale che funge da albergo) e altre attività, come la vendita del sughero.

 

El Pardo (Madrid)

Con una superficie di 15.800 ettari, è attualmente gestito da Patrimonio Natural. Quella che storicamente fu riserva di caccia di monarchi come Alfonso XII e XIII, attualmente ha limitato la sua attività venatoria alle sole guardie del feudo, ai fini del controllo della fauna del territorio.

La Garganta (Ciudad Real)

Con 15.000 ettari, si trova nel comune di Fuencaliente. Tradizionalmente apparteneva al duca di Westminster, con i membri della famiglia reale europea che si riunivano ogni anno per la caccia. Tra le sue strutture ci sono palazzi, un eliporto, una chiesa, una scuola e un ospedale. In esso puoi trovare cervi, cinghiali, pernici o linci iberiche.

 

Las Lomas (Cádiz)

Situato a Vejer de la Frontera, ha 12.000 ettari. Appartiene alla famiglia Mora-Figueroa Domenecq e si dedica principalmente allo sviluppo agricolo, con attività venatoria, evidenziando le principali modalità di caccia alla pernice rossa e al fagiano selvatico.

 

El Castañar (Toledo)

Con 11.500 ettari, si trova a Mazarambroz. Diviso in due parti, si organizzano battute di caccia, ed è disponibile per l’affitto a scopo venatorio o per visite ed escursioni. . All’interno troviamo un Palazzo.

 

Sierra Del Viso (Ciudad Real)

A Viso del Marqués troviamo questa azienda agricola di 10.200 ettari, di proprietà del Comune di questo comune. La loro selvaggina viene messa all’asta per cacce autorizzate, e dispone di un Centro di Educazione Ambientale, dove si svolgono programmi educativi su questo argomento. In essa troviamo sia selvaggina grossa, con capriolo e cinghiale, sia selvaggina più piccola, con pernice rossa, coniglio e lepre.

 

Contadero Selladores y Lugar Nuevo (Jaén)

Queste due enclavi, nella Sierra Morena, hanno rispettivamente 10.455 ettari e 9.233 ettari. Sono di proprietà dello Stato e sono gestiti dall’Ente Autonomo dei Parchi Nazionali. Integrano l’uso delle risorse naturali (come legno, sughero, apicoltura o caccia) insieme alla conservazione delle risorse venatorie, delle specie e degli ecosistemi.

 

El Lobillo (Ciudad Real)

Accanto al comune di Alhambra, si trova questa fattoria di 10.000 ettari, appartenente all´uomo d´affari Juan Abelló. In esso si svolgono attività di caccia e agricoltura.

 

Los Altarejos (Siviglia)

Con 10.000 ettari e situato a Guadalcanal, è di proprietà dell’imprenditore Carlos March Delgado. Al suo interno troviamo una grande varietà di specie arboree, un lago, una cascina e delle serre.

 

El Castaño (Ciudad Real)

Situata a Luciana, questa fattoria di caccia è di proprietà della famiglia Botín, che possiede anche la proprietà annessa “Santa María”. Ha un campo d’aviazione, una casa principale e diverse residenze.

 

El Tochar (Valencia)

A Venta del Moro si trova questa azienda agricola di 9.000 ettari, di proprietà dell’imprenditore Jesús Franco. La caccia è organizzata in esso.

 

Los Alarcones (Jaén)

Questa tenuta di caccia di 8.900 ettari, situata ad Andújar, è di proprietà dell’uomo d’affari e allevatore Samuel Flores. Le Monterías sono organizzate frequentemente.

 

Quintos De San Martin (Badajoz)

Situata a Valencia de las Torres, questa tenuta di caccia ha 8.300 ettari. Il suo proprietario è lo sceicco Mansour Bin Zayed, che possiede anche il Manchester City Football Club.

 

La Azagala (Cáceres)

Nella Sierra de San Pedro, appartiene ad Alonso Álvarez de Toledo, Marques de Valdueza, membro del Consiglio Internazionale della Caccia. In esso sono specie di bestiame e caccia.

 

SIERRA WILD E LA SUA VICINANZA GEOGRAFICA ALLE ZONE DI CACCIA

 

La nostra carne di selvaggina 100% naturale deve la sua straordinaria qualità in parte alla nostra posizione geografica privilegiata. Essendo la provincia di Ciudad Real una di quelle con il maggior numero di riserve nel nostro paese, la nostra vicinanza alle zone di caccia ci permette di raccogliere rapidamente il bestiame, mantenendo la carne in condizioni ottimali e sempre alla giusta temperatura.

Il nostro reparto Qualità garantisce il rigoroso rispetto del sistema HACCP (autocontrollo e tracciabilità), curando quotidianamente la gestione della tracciabilità e dello stoccaggio delle carcasse. Inoltre ogni settimana vengono effettuati controlli batteriologici.

Tutto questo garantisce che i nostri clienti ricevano carne di selvaggina di altissima qualità.

Poiché la caccia è così importante nel nostro paese, non sorprende che i grandi allevamenti di caccia occupino una percentuale rilevante del territorio spagnolo, concentrandosi principalmente in Castilla La Mancha ed Extremadura.

Skip to content